Vendere il tuo videogioco, quali piattaforme usare?

Supponiamo abbiate sviluppato di giorno (ma soprattutto di notte) negli ultimi 12 mesi un gioco che vi sta particolarmente a cuore (vuoi perchè avete la passione per i videogiochi, vuoi perchè è il vostro primo videogioco creato da zero...).

Sia che si tratti di un casual game o di un gioco di più ampio respiro, prima o poi, arriva il momento di chiedersi se è possibile anche "venderlo" sul mercato.

In realtà 2 punti dovrebbero essere molto chiari
  1. La piattaforma di distribuzione (soprattutto per giochi INDIE) dev'essere eventualmente scelta "prima" della realizzazione del gioco stesso
  2. Non è tutto oro quello che luccica (come gentilmente ci fece notare Robert Plant dei Led Zeppelin). Pochi sviluppatori indipendenti riescono nell'impresa. 
Detto questo, abbiamo cercato di analizzare tutte le piattaforme che (ad oggi) si possono utilizzare per questo scopo.
I due principali distributori per il mondo mobile sono Google Play (Android) e Apple Store (iOS): sebbene esistono anche altri distributori alternativi, questo post sarà focalizzato a giochi non dedicati al mobile.

Ecco il nostro elenco (in ordine alfabetico) che contiene solo le realtà odierne:

Itch.io


  • https://itch.io/
  • Giochi totali disponibili: 34544
  • Piattaforme: tutte
  • Metodo di approvazione: nessuno (a parte i termini condizioni d'uso)
  • Prezzo di vendita: si può scegliere (anche zero), si imposta un prezzo minimo
  • Commissioni:varabile (si può scegliere)
  • Tipo di pagamento: Paypal, Carta Credito, Bitcoin
  • Pro: uno dei migliori
  • Contro: nessuno

 

GOG


  • https://www.gog.com/indie
  • Giochi totali disponibili: 1547
  • Piattaforme: tutte
  • Metodo di approvazione: qualità (valutata dall'editor), asset devono essere originali
  • Prezzo di vendita: non si evince dal portale
  • Commissioni: non si evince dal portale
  • Tipo di pagamento: non si evince dal portale
  • Pro: alcuni aspetti non si evincono dal portale, quindi è necessario iscriversi e inviare le informazioni del videogioco per avere approfondimenti
  • Contro: non si può pubblicare un F2F (free 2 play) o giochi con micropagamenti, asset devono essere originali (non si possono usare asset anche free)


Steam Greenlight


  • https://steamcommunity.com/greenlight
  • Giochi totali disponibili: 7800 approvati da Steam Greenlight
  • Piattaforme: PC, Linux, MaxOSX
  • Metodo di approvazione: qualità (valutata dall'editor), il gioco non deve contenere materiale offensivo e non deve violare il copyright o i diritti di proprietà intellettuale
  • Prezzo di vendita: libero, ma l'editor consiglierà qual è il prezzo corretto da usare
  • Commissioni: 100$ iniziali (serve per ridurre lo spam e tale cifra viene devoluta in beneficenza), le commissioni sono oggetto di trattativa privata con l'editor (steam)
  • Tipo di pagamento: n.d. trattativa privata con l'editor (steam)
  • Pro: la piattaforma più conosciuta al mondo
  • Contro: la selezione è molto difficile, serve un account di steam e il client desktop, il gioco viene pubblicato solo se interessa la community o se è particolarmente bello (a scelta dell'editor)

Conclusioni

Le liste iniziali di publisher per videgiochi indie erano molto piu corpose qualche mese fa. Molte nel frattempo sono chiuse o hanno avuto problemi economici: quindi la lista che abbiamo proposto è di sole 3 publisher. Sicuramente quella più nota e solida è "Steam Greenlight" (una delle piataforme di gaming più diffuse al mondo) ma per questo motivo secondo noi è più difficile riuscire nell'intento di farsi pubblicare il proprio videogioco (soprattutto se indie).
D'altro canto "gog" è abbastanza "fumosa" in termini di documentazione (sulla homepage non abbiamo trovato alcune informazioni essenziali che invece sono presenti nelle altre 2 piattaforme).
Quindi (per progetti amatoriali e indipendenti) per noi la soluzione migliore è rappresentata da ITCH.IO, che sembra essere assolutamente indirizzata a piccole realtà indie a partire dal numero ridotto di vincoli e dalla possibilità di scegliere sia il prezzo di uscita del gioco che le eventuali commissioni che verranno versate alla piattaforma.

Vi invitiamo a commentare il post o a segnalarci altre piattaforme che possono aiutare a pubblicare videogiochi da parte di realtà indie.


Riferimenti
http://www.pixelprospector.com/the-big-list-of-indie-game-marketing/


Commenti